Testata giornalistica a cura di Alberto Mangano e Giovanni Vigilante
Amarcord In primo piano Verso la partita

Quella volta contro l’Ascoli…

Le sfide Foggia Ascoli fanno riferimento anche alla massima serie dove il 20 ottobre del 91 allo Zaccheria si disputò la gara tra la squadra di Zeman e quella di “Picchio” De Sisti, valevole per l’ottava giornata di andata del campionato 1991/92.
Foggia: Mancini Petrescu Codispoti Picasso Matrecano Consagra Rambaudi Shalimov Baiano Barone Signori. All. Zeman
Ascoli: Lorieri Aolisi Pergolizzi Marcato Benetti Piscedda Perleoni Troglio Giordano Vervoort Zaini. All. De Sisti
Il Foggia parte forte e all’8′ Petrescu sfiora il gol mandando la palla oltre la traversa. Il Foggia insiste ma l’Ascoli con il passare dei minuti si chiude sempre più a riccio. Ci prova Baiano, poi tocca a Signori ma l’Ascoli, in una delle sue rare incursioni in avanti, sfiora la marcatura con Troglio il cui tiro sfiora il palo. A 10′ dal termine, Rambaudi a tu per tu con il portiere tira debolmente e la palla diventa facile preda di Lorieri.
Il gol arriva al 79′ ad opera di Signori che, su punizione, infila la palla sotto l’incrocio dei pali facendo esplodere i ventimila dello Zaccheria, gli stessi che a tempo scaduto tirano un sospiro di sollievo per una grande parata di Mancini su tiro di Vervoort.
Da annotare anche, nella ripresa, gli ingressi di Porro e Grandini per il Foggia e di Manolascina e Bierhoff nell’Ascoli.
Dopo 8 giornate il Foggia è a 8 punti con 3 vittorie e 2 pareggi mentre l’Ascoli a Foggia colleziona la sua sesta sconfitta stagionale

Redazione Solofoggia.it

Redazione Solofoggia.it

Articoli correlati