Testata giornalistica a cura di Alberto Mangano e Giovanni Vigilante
In primo piano Verso la partita

A Palermo con una difficoltà in più

Da un estremo all’altro.
Il Foggia passa da uno stadio completamente vuoto ad una bolgia, quella del Barbera, condizionata invece dalle porte estremamente aperte.
Il biglietto a due euro favorirà una maggiore presenza per una partita che forse avrebbe potuto raccogliere meno spettatori.
E il Foggia si trova, anche questa settimana, a dover affrontare un ostacolo in più, un calore “spintaneo” che potrebbe condizionare una gara.
La scelta della società rosanero è una scelta legittima, sia ben chiaro, come è legittimo il fatto che una neopromossa si debba trovare a confrontarsi con chi, a causa di una retrocessione dalla serie A, possa disporre di una quantità di denaro che gli consente anche di poter far fronte ad un incasso decimato.
Davide dovrà affrontare Golia, e per fortuna la palla è ancora rotonda e potrà rotolare da una parte ma anche dall’altra.
Resta comunque il fatto che la squadra di casa avrà un vantaggio ambientale indiscutibile se la città siciliana accoglierà l’invito della società e della tifoseria a riempire lo stadio. La squadra di Stroppa dovrà affidarsi ad una notevole capacità di concentrazione e alla forza del gruppo che, alle volte, insieme, possono compiere miracoli.
Passerà comunque anche questa settimana nella speranza che dalla prossima gara si possa giocare con le stesse armi contro di tutti.

Alberto Mangano

Alberto Mangano

Giornalista sportivo , opinionista televisivo. Tra le sue collaborazioni quella con Il Mattino di Foggia. Autore del sito www.manganofoggia.it sulla storia, la cultura e le curiosità sulla sua città. Autore inoltre di diversi libri su Foggia e sul Foggia.
Seguimi su:

Articoli correlati