Quotidiano sportivo a cura di Alberto Mangano e Giovanni Vigilante
In primo piano La partita

Il Foggia perde ma quanta rabbia

Il Foggia gioca a viso aperto a Perugia ma perde il confronto per episodi sfavorevoli. Dopo il rigore dell’andata, molto generoso su Han, almeno due rigori dubbi non assegnati al Foggia mentre il Perugia raddoppia e chiude la gara su un rigore dubbio per un presunto fallo di mani di Tonucci. Alla fine il 9-0 dei corner a favore dei rossoneri è la prova che la squadra di Agnelli se la gioca a viso aperto. Si interrompe quindi la serie di vittorie consecutive della squadra di Stroppa.
Queste le formazioni:

Perugia: Leali, Pajac, Magnani, Gustafson, Mustacchio, Di Carmine, Volta, Bianco, Dellafiore, Bandinelli, Cerri.
Foggia: Guarna; Tinucci, Loiacono, Camporese; Agnelli, Deli, Zambelli, Gerbo, Kragl; Mazzeo, Nicastro

‪Parte aggressivo il Foggia‬. Il Perugia controlla e di conseguenza le occasioni sono scarse da entrambe le parti..

Intorno al quarto d’ora tiro da fuori area di Gerbo con la palla deviata in angolo‬. Dopo un paio di minuti ci prova Nicastro, la palla è fuori di poco.
‪Al 26′ si fa a vedere Mustacchio per il Perugia, il suo è un tiro improbabile che va sul fondo‬.
Al 29′ grande azione di Deli in area ma il suo assist per Mazzeo coglie il n.19 rossonero in fuorigioco.
‪Al 35′ su punizione, Paiac impegna Guarna su punizione‬. ‪Al 43′ Cerri da fuori area prova a metterla sotto l’incrocio dei pali ma la palla è di poco fuori‬.
Le squadre vanno all’intervallo sullo 0-0, risultato tutto sommato giusto ma un fallo su Nicastro in area resta un episodio molto dubbio che avrebbe potuto cambiare il risultato della partita.
Secondo tempo
‪Al 47′ fallo laterale di Zambelli, spizzicata di testa di Nicastro e rovesciata di Mazzeo che si perde sul fondo‬. Subito dopo, sempre su fallo laterale di Zambelli, Agnelli impegna a terra Leali. Sul corner successivo, colpo di testa di Loiacono e fallo di mani in area di Pajac tra le inutili proteste dei rossoneri.
Al 59′, nel momento di maggiore pressione del Foggia, riparte il Perugia con Di Carmine che serve Cerri sulla corsa che, grazie anche ad una deviazione involontaria, beffa Guarna e porta in vantaggio i padroni di casa.
‪Al 65′ tiro da fuori area di Kragl e grande intervento di Leali‬.
Subito dopo ‪fuori Nicastro e Zambelli per Scaglia e Duhamel‬. Il francese, appena entrato, impegna subito Leali.
‪Il Foggia insiste sotto porta, Deli da buona posizione non dà forza al suo tiro che viene annullato facilmente da Leali‬.
Al 73′ Tonucci tenta di fermare in area la palla con il petto. Questa volta l’arbitro dice che è rigore e Diamanti, appena entrato, raddoppia.
All’83’ Scaglia dal dischetto del rigore, assolutamente libero, spedisce la palla clamorosamente alta.
All’87’ ci prova Deli da 30 metri, la palla è fuori. Dopo un minuto cross di Scaglia e Mazzeo esalta le qualità di Leali che devia in tuffo. Nel finale almeno un paio di palle sui piedi di Kragl che, complice un terreno non proprio al meglio, spedisce entrami i tiri alle stelle.
Finisce così Perugia Foggia con un filo di amarezza per la buona prestazione dei rossoneri

Redazione Solofoggia.it

Redazione Solofoggia.it

Articoli correlati