Quotidiano sportivo a cura di Alberto Mangano e Giovanni Vigilante
In primo piano L'opinione

Dedicato a chi è fuggito via

Sono passate circa 24 ore dalla mancata iscrizione e già si legge di calciatori ex Foggia che si stanno per accasare in altre realtà. Aspettano solo, loro e le loro nuove squadre, l’avvenuto svincolo, quindi la morte definitiva del Foggia Calcio.
Purtroppo per voi, al momento il Foggia è iscritto, magari è solo una morte apparente, ma la morte ancora non è stata acclarata.
Tutto normale, tutto lecito, i professionisti questo fanno. Non siete però tenuti a baciare la mia maglia, quella maglia che avete disonorato con le vostre sconfitte. Questo non è giusto così come non accettiamo le vostre lacrime dopo la sconfitta di Verona e sapete perchè? Perchè proprio subito dopo quella retrocessione non avete avuto il coraggio di ritornare in sala stampa a chiedere scusa a chi ha macinato chilometri e chilometri per voi, a chiedere scusa a quei ragazzini che aspettavano la fine dei vostri allenamenti per una foto o un autografo.
Invece siete andati via in silenzio, anche voi in silenzio. C’era chi avrebbe vuotato il sacco dopo aver salvato il Foggia, c’era chi avrebbe vinto tutte le finali, chi doveva salvarsi senza problemi. Siete scappati, questa è l’amara verità.
Ricordate che troverete squadra perchè avete indossato una maglia gloriosa anche se avete sbagliato a porta vuota o avete commesso errori da parrocchia.
Vi abbiamo pesati dopo il vostro silenzio ma ricordate che qui c’è ancora il Foggia e voi siete altrove.
Purtroppo però dovete aspettare, ditelo alle vostre squadre che devono aspettare, il Foggia non è morto, o almeno non è morto ancora.
Non riesco ad augurarvi il male, non ne sono capace ma spero che, almeno una volta, possiate dormire agitati come chi vi ha fatto vivere una o più stagioni da calciatori veri. Che riusciate a guardarvi allo specchio senza provare un minimo di disagio.

Alberto Mangano

Alberto Mangano

Giornalista sportivo , opinionista televisivo. Tra le sue collaborazioni quella con Il Mattino di Foggia. Autore del sito www.manganofoggia.it sulla storia, la cultura e le curiosità sulla sua città. Autore inoltre di diversi libri su Foggia e sul Foggia.
Seguimi su:

Ultimi articoli