Quotidiano sportivo a cura di Alberto Mangano e Giovanni Vigilante
In primo piano L'opinione

Le stranezze del mercato

Il periodo di mercato è sempre un periodo di incertezze, di speranze, di delusioni. Il mercato di gennaio, che vogliamo continuare a chiamare “di riparazione”, poi ha un valore diverso dovendo spesso rimediare a scelte estive ritenute non proprio azzeccate.
Il mercato del Foggia, tra annunci e affari ormai in dirittura d’arrivo, andrà sicuramente a stravolgere la rosa anche se, come è giusto che sia, dovrà essere valutato sul campo, unico giudice supremo delle vicende calcistiche.
Nel mercato in uscita le scelte hanno coinvolto diversi calciatori dai quali sicuramente ci si aspettava qualcosa in più ma alla fine sempre il campo ha determinato la loro partenza dalla Capitanata.
Si chiude definitivamente la “vicenda Frigerio”, partita da quello che è sembrato un vero e proprio braccio di ferro con la società e che non poteva avere un epilogo diverso.
Magari ora il calciatore, valorizzato soprattutto a Foggia nel periodo degli emozionanti playoff, va a giocare proprio a Lecco, squadra che non è proprio vista con simpatia da queste parti forse solo perchè ha bloccato una bella cavalcata o, molto più probabilmente, per alcune decisioni arbitrali ritenute da tanti incomprensibili che ne determinarono l’esito finale.
Magari ora Frigerio potrà chiedere al suo nuovo compagno Lepore se è ancora convinto che il fallo su di lui era un normale fallo di gioco, come disse in sala stampa, o se magari, rivedendolo in tv, si sia convinto del contrario.
Dobbiamo rispettare le scelte dei calciatori, la loro professionalità, siamo però più contenti del rifiuto di Rossi ad allenare proprio il Lecco dopo l’esonero di Foschi.
L’entusiasmo di quei due mesi, così come il rammarico per una finale persa in quel modo, li consegniamo alla storia e li conserviamo nel cuore forse perchè a Foggia crediamo ancora alle favole e a coloro che veramente sentono tatuata quella maglia sulla pelle.

Le società, i calciatori, gli allenatori passano, la fede e la passione restano ancora una prerogativa di questa piazza al di là della categoria…per fortuna.

Print Friendly, PDF & Email
Alberto Mangano

Alberto Mangano

Giornalista sportivo , opinionista televisivo. Tra le sue collaborazioni quella con Il Mattino di Foggia. Autore del sito www.manganofoggia.it sulla storia, la cultura e le curiosità sulla sua città. Autore inoltre di diversi libri su Foggia e sul Foggia.
Seguimi su:

Ultimi articoli