Quotidiano sportivo a cura di Alberto Mangano e Giovanni Vigilante
In primo piano La partita

Foggia forza 4!

di Massimiliano Contini

Un Foggia a dir poco devastante fa la voce grossa a Cremona imponendosi in maniera perentoria contro i padroni di casa grigiorossi per 4 – 0.

Ieri un uragano rossonero si è abbattuto sullo stadio Zini di Cremona, ed in poco più di dieci minuti tra il 32’ e il 43’ minuto del primo tempo sono state spazzate via le critiche ed i mugugni che dopo il k.o interno contro l’Empoli stavano già riecheggiando tra i tifosi foggiani ma solo per poco visto il magnifico esito finale.

Niente paura amici rossoneri, la sconfitta contro i toscani ci aveva solo rovinato la pasquetta, e certamente non aveva per nulla cancellato quello che di buono ci ha portato questo magnifico girone di ritorno firmato Stroppa e soci. I satanelli hanno saputo trasformare le negatività emerse nel match contro l’Empoli in positività, forza, determinazione e tenacia, spazzando via in poco più di dieci minuti tutte le polemiche che hanno contraddistinto l’avvicinamento settimanale alla sfida contro i lombardi di mister Tesser.

Nonostante l’assenza di Tonucci il Foggia si è dimostrato di gran lunga superiore della squadra di mister Tesser, Kragl è ritornato a maramaldeggiare sulla fascia sinistra, con il suo sinistro da fuoriclasse, facendo il bello e il cattivo tempo ogni qual volta era in possesso di palla, ottima prova anche di Zambelli, il quale contro i lombardi è sembrato tornare sui livelli dello Zambelli visto a Brescia.

Da rimarcare per l’ennesima volta le prove a dir poco stratosferiche di Mazzeo e Nicastro, i quali anche in quel di Cremona hanno dimostrato attaccamento alla maglia offrendo una prova a dir poco magnifica sia in fase difensiva che offensiva. Sacrificio, determinazione e grinta, questo è tutto ciò che occorre per competere ad alti livelli, e loro sono l’emblema di questi principi.

Ora però bisogna resettare tutto e cominciare a pensare alla sfida insidiosissima contro l’Ascoli di Serse Cosmi, autore di 10 punti nelle ultime 4 partite. Contro i bianconeri sarà una gara tostissima, ma ora che il Foggia si è praticamente salvato chissà che con la mente sgombra da ansie e paure, ormai lontane , possa regalarci un finale di stagione entusiasmante con una bella avventura nei playoff. D’altronde in questo campionato cadetto sognare non è per nulla vietato.

FORZA FOGGIA!!!!!

Redazione Solofoggia.it

Ultimi articoli